Questo articolo è stato letto 3012 volte

Il comprensorio del Lago di Bolsena alla Fiera internazionale del Turismo in Olanda

Un accordo importante, partecipato, è stato creato tra i Comuni del comprensorio del lago (Bolsena, Bagnoregio, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, Marta, Montefiascone, San Lorenzo Nuovo e Valentano) al fine di rendere ancora più incisiva la presenza all’estero. Questa iniziativa, dato  l’esito positivo degli anni passati, si è  ripetuta per la quindicesima  volta. Un nuovo modo di intendere il turismo: espressione consapevole del fatto che, oggi, tanto più nel settore turistico è indispensabile procedere uniti per uno scopo comune piuttosto che isolarsi nella convinzione di sfruttare al meglio le proprie potenzialità. L’adesione dei nove  Comuni al progetto di collaborazione rientra esattamente nell’obiettivo di individuare, e valorizzare, le caratteristiche peculiari del comprensorio lacustre e della Tuscia, facilmente identificabili con un “progetto” che dà al comprensorio un’ identità precisa, delineata. I flussi turistici, alla ricerca di una dei paesaggi più spettacolari e intatti della nostra penisola, raggiungono sempre punte di elevata densità; attratti, e da anni affezionati, alle immense ricchezze del patrimonio storico e ambientale. Nei 5 giorni della manifestazione circa 200.000 persone hanno visitato i 12 padiglioni espositivi posizionati su 328000 mq di superficie.  Lo stand di 20 mq di spazio espositivo è stato allestito con gigantografie del territorio che hanno proposto le eccellenze di ogni città del Comprensorio. Inoltre, la presenza degli operatori turistici, ha evidenziato l’interesse del turismo olandese per il territorio della Tuscia. Il merito di questo successo va ad una ormai pluriennale sperimentazione di collaborazione tra  le amministrazioni comunali del comprensorio, gli operatori turistici e le aziende del lago di Bolsena. Anche quest’anno l’appuntamento a Utrecht Vakantiebeurs è stato un vero successo che ha superato le più generose aspettative.  

Comments

commenti

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *