Questo articolo è stato letto 5439 volte

L’attore orvietano Gianluca Foresi consulente artistico della Festa Rinascimentale di Solomeo

Nel piccolo borgo di Solomeo, a due passi da Perugia, dal 18 al 27 luglio si svolgerà la Festa  Rinascimentale, una delle più caratteristiche manifestazioni rievocative storiche del panorama umbro. Le mura dell’antico Castello, illuminate da centinaia di fiaccole, faranno da cornice ad un’atmosfera tipicamente medievale dove menestrelli, giocolieri e giullari accompagneranno l’ora della cena. Fino a tarda notte, secondo un ricchissimo programma che varia di giorno in giorno (consultabile a questo link) si avvicenderanno nella splendida Piazza del Sopramuro vari gruppi musicali  e artisti che invaderanno il borgo con le loro note. Solomeo Festa Rinascimentale è la nuova denominazione di una manifestazione che oggi diventa un festival di iniziative, di buona musica, di intrattenimenti di qualità e di ottima cucina. Un rito che si rinnova fin dal lontano 1979 frutto dello sforzo organizzativo svolto con passione dai membri della Società Filarmonica e dall’intero paese di Solomeo, ma anche e soprattutto frutto dell’impegno e degli investimenti della famiglia Cucinelli. Brunello e Federica Cucinelli, imprenditori conosciuti e attivi nel mondo del tessile, ricalcano con il loro impegno le gesta dei mecenati antichi che con i propri averi finanziavano la cultura, lo spettacolo e le arti varie. Un percorso, quello di Cucinelli, che lo porta ad essere riconosciuto come uomo di grande sensibilità e che dà lustro all'Umbria. Da questa edizione in modo ufficiale – nelle passate edizioni si trattava di un “aiuto” ufficioso – l’attore Gianluca Foresi, da molti anni presente alla Festa di Solomeo, è stato chiamato ad curare una consulenza artistica più approfondita nella manifestazione. Foresi ha lavorato principalmente  sulla programmazione scegliendo e selezionando gli artisti in base ai gusti della famiglia Cucinelli, in particolare della signora Federica che voluto anche impostare la festa in modo diverso puntando sull'idea del rinascimento. Foresi, intanto complimenti per l’incarico ottenuto, ma perché hanno scelto proprio te? "A Solomeo la cultura rappresenta un valore aggiunto innegabile e la famiglia Cucinelli ha capito che oggi investire in cultura paga. Inoltre c'è da considerare che con una cifra di gran lunga inferiore a certi grandi eventi locali si possono coprire dieci giorni di programmazione con una presenza di pubblico sulle 25.000 persone, puntando non sulla notorietà e la fama mondana degli stessi artisti, ma esclusivamente sulla loro qualità e funzionalità al progetto.  È per questo motivo che hanno scelto me come consulente, perché rappresento nell'ambito della rievocazione storica un sicuro collante grazie alle relazioni che ho intessuto nel corso degli anni, relazioni e contatti che mi permettono di avere un rapporto diretto con gli artisti che conosco e questo senza passare per agenti o agenzie che inevitabilmente farebbero lievitare i costi." Ma tutto questo non si può fare anche a Orvieto? "Di Cucinelli purtroppo per noi ce n’è uno solo, ma magari se l'amministrazione orvietana si sforzasse di tessere delle relazioni con gli imprenditori locali, questi potrebbero essere messi alle strette e incominciare a contribuire anche sulla cultura. Cucinelli questo lo ha capito tempo fa e sarebbe davvero bello che il suo esempio venisse seguito anche da quegli imprenditori orvietani  che con le loro possibilità sarebbero in grado di finanziare operazioni culturali. E’ ovvio che tali operazioni potrebbero diventare un buon viatico indiretto di pubblicità del nostro territorio e anche indiretto per le loro aziende." A Solomeo è dunque tutto pronto per il debutto della Festa 2014. I Tipici mercati dell’epoca saranno allietati da maghi, giullari, mangiafuoco, saltimbanco e falconieri e si snoderanno lungo le vie di tutto il paese.  Ci saranno spettacoli di luci e fuochi con i Losnafaier, la compagnia dei Folli e i Fuochi affini, poi concerti dei gruppi Musica Disonesta e Musica Officinalis. Dopo aver cenato all’Antica Taverna sarà possibile fare un salto alla “Domus delitiae”: uno spazio per il dopo cena dove ascoltare buona musica e degustare dolci, vini e distillati. Domenica 27 inoltre sarà possibile assistere ai giochi di bandiere, tamburini e fuochi della Città di Gubbio. http://www.solomeo.pg.it/   solomeo 0               Gianluca Foresi con Brunello Cucinelli   solomeo 2                   Gianluca Foresi con Federica Cucinelli        

Comments

commenti

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *