Questo articolo è stato letto 1448 volte

Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria “Jus Sepulchri” presto attivo. Positiva conclusione della vicenda Cambi

“Jus Sepulchri”: il Consiglio Comunale approva ordine del giorno  
• In attesa della predisposizione ed approvazione di un nuovo Regolamento comunale di Polizia Mortuaria, l’Amministrazione ha dato soluzione alla richiesta di un concittadino
Orvieto24 se n'era occupato attraverso vari servizi anche video e la propria rubrica social "50 sfumature di tufo". La vicenda andava avanti da anni: Piero Cambi, cittadino orvietano ultra 80enne, non chiedeva altro che, un giorno, di poter riposare con la propria moglie, accanto alla tomba della adorata figlia Roberta, sepolta nel cimitero della Capretta. Impicci burocratici di ogni genere, ma soprattutto la mancanza di una vera norma che permetta di poter "opzionare" sepolcri o tombe accanto ai propri cari defunti (ricordiamo che a Orvieto questo è permesso solo se uno dei coniugi, e solo il coniuge non altri parenti, è già sepolto) aveva bloccato la richiesta di Cambi. Da oggi probabilmente la pratica subirà una dovuta accelerazione grazie alla approvazione in consiglio comunale (5 favoreli, 9 astenuti) dello Jus Sepulchri documento che impegna il Sindaco e la Giunta a “predisporre le modifiche regolamentari comprendenti una specifica deroga perché i casi, come quello portato all’attenzione da un concittadino, non siano bloccati per anni dalla burocrazia a dispetto dei diritti umani”.
Il Consiglio Comunale dello scorso 6 marzo ha approvato infatti (5 favorevoli, 9 astenuti) l’ordine del giorno presentato dalla Cons.ra  Lucia Vergaglia (Capogruppo M5S) sull’applicazione con umanità dello Jus Sepulchri.
La proponente ha affermato che “il Comune di Orvieto non è una semplice unità organizzativa della più grigia burocrazia di stato ma una manifestazione della capacità umana di provvedere concretamente e con il più alto spirito civico alle necessità ed alla coesione della comunità di cui è espressione fattasi istituzione. E’ responsabilità del Comune la funzione cimiteriale alla quale provvede con apposita regolamentazione nel rispetto ed ai sensi di legge.
C’è un caso concreto ed attuale, quanto umanissimo, sollevato da un concittadino che è entrato in conflitto con l’attuale regolamentazione che di fatto impedisce a lui e alla propria consorte di poter avere in futuro la possibilità della sepoltura nella prossimità della loro figlia scomparsa prematuramente. L’ordine del giorno serve ad affidare al Sindaco e alla Giunta l’impegno concreto a sbloccare il regolamento alle esigenze dei cittadini”.
Il dibattito consiliare può essere consultato sul sito del comune di Orvieto a cura dell'Ufficio Stampa

Comments

commenti

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *